Facebook

fotoclub firenze

La foto dell’anno 2021

dal 1990

sempre alla ricerca di nuove emozioni

Una sorprendente 'session' in bianco nero, resa più dolce da scatti di grande bellezza a colori. Due ore di grande (talora grandissima) fotografia dell'artista polacca Alicja Przybyszowska. C'era attesa, notizie su questa autrice erano di prestigiosi palmarès un po' in tutto il mondo; fotografa 'ricercatrice' e sperimentale, non avulsa peraltro da un'arte fotografica più classicamente intesa. La scarna comunicazione ai soci diceva che questa artista avrebbe presentato scatti incentrati sui cavalli, soggetto ultimo in ordine di tempo di suoi progetti fotografici: praterie, appaloosa, poney express, trotto, rodei, ci chiedevamoChissà. La nostra curiosità era ovviamente alta, sostituita poi da ammirazione via via che tale rappresentazione prendeva campo: niente Far West e spazi infiniti, ma dei simil still-life invece, su criniere, code, garretti, muscoli e vene, con particolari iperealistici, inquadrature perfette, luci adeguate, e -secondo quanto spiegato dall'autrice - anche di una certa difficoltà di esecuzione in quanto si trattava di cavalli semibradi e quindi non adusi a venire ...ritratti.
Fotografia di alta tecnica, che tuttavia stante anche il bianco e nero, si è dimostrata di difficile partecipazione da parte nostra (impressione peraltro comunicata ad Alicia -la quale ha poi sostenuto l'utilità di un tale lavoro anche per coloro che, del ramo, avessero necessità di analizzare quei particolari evitando avvicinamenti rischiosi: argomentazione che pur avendo a disposizione una simpatica e brava interprete di madre lingua polacca non abbiamo avuto poi tempo di approfondire). La seconda proiezione, sempre in bianco e nero, è consistita in una serie di 'monumenti' e cappelle religiose stradali, costruzioni di periodi pre e post bellici (Polonia, Croazia, ex Jugoslavia in genere) che vista la loro essenza anche se ben fotografati (con pellicola a infrarossi, come per molte altre sue foto; qui alcuni soci hanno chiesto particolari tecnici su sensori, filtri, eccetera), non ci hanno però toccato il cuore.
Più interessante per il nostro modo di sentire...mediterraneo diciamo così, il terzo 'studio-progetto', seppure sempre in bianco e nero ma con qualche tocco di colore (un po' ...ribaldo invero, costruito cioè, pure se con qualità): studio-progetto su fotomontaggi "creativi' giocati e attuati fra realtà e immaginazione e poi resi sapientemente in foto. Un'ora comunque di grande talento fotografico, pure considerando che il bianco e nero è un'artefazione, e oggetto sempre di elaborata post-produzione al fine di creare un maggior coinvolgimento emotivo, di fatto però considerando che nella realtà anche "una notte buia e tempestosa" (copyright Schulz, Peanuts), è colorata, punto su cui Alicja ha convenuto, simpaticamente chiedendoci se allora volessimo vedere del colore. Che abbiamo apprezzato poi per un'altra ora, ... ammiratissimi: paesaggi dei dintorni di casa sua in Polonia, particolari naturali impressionanti, campagne, boschi, nebbie, piccoli animali, rii e contrade... il tutto ricco di cromatismi sorprendenti; inverno, primavera ed estate rappresentati in modo talora sublime...una gioia per gli occhi insomma. Grande fotografia nel complesso, che per chi non ha partecipato (eravamo in pochissimi purtroppo, 15 rispetto ai soliti 30/40) ritengo sia stata un'occasione mancata.
Claudio Fantuzzi, Firenze, 29 Aprile 2022

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 13 ... Next >>

Powered by CuteNews

News del Sito e dal Club

Una sorprendente 'session' in bianco nero, resa più dolce da scatti di grande bellezza a colori. Due ore di grande (talora grandissima) fotografia dell'artista polacca Alicja Przybyszowska. C'era attesa, notizie su questa autrice erano di prestigiosi palmarès un po' in tutto il mondo; fotografa 'ricercatrice' e sperimentale, non avulsa peraltro da un'arte fotografica più classicamente intesa. La scarna comunicazione ai soci diceva che questa artista avrebbe presentato scatti incentrati sui cavalli, soggetto ultimo in ordine di tempo di suoi progetti fotografici: praterie, appaloosa, poney express, trotto, rodei, ci chiedevamoChissà. La nostra curiosità era ovviamente alta, sostituita poi da ammirazione via via che tale rappresentazione prendeva campo: niente Far West e spazi infiniti, ma dei simil still-life invece, su criniere, code, garretti, muscoli e vene, con particolari iperealistici, inquadrature perfette, luci adeguate, e -secondo quanto spiegato dall'autrice - anche di una certa difficoltà di esecuzione in quanto si trattava di cavalli semibradi e quindi non adusi a venire ...ritratti.
Fotografia di alta tecnica, che tuttavia stante anche il bianco e nero, si è dimostrata di difficile partecipazione da parte nostra (impressione peraltro comunicata ad Alicia -la quale ha poi sostenuto l'utilità di un tale lavoro anche per coloro che, del ramo, avessero necessità di analizzare quei particolari evitando avvicinamenti rischiosi: argomentazione che pur avendo a disposizione una simpatica e brava interprete di madre lingua polacca non abbiamo avuto poi tempo di approfondire). La seconda proiezione, sempre in bianco e nero, è consistita in una serie di 'monumenti' e cappelle religiose stradali, costruzioni di periodi pre e post bellici (Polonia, Croazia, ex Jugoslavia in genere) che vista la loro essenza anche se ben fotografati (con pellicola a infrarossi, come per molte altre sue foto; qui alcuni soci hanno chiesto particolari tecnici su sensori, filtri, eccetera), non ci hanno però toccato il cuore.
Più interessante per il nostro modo di sentire...mediterraneo diciamo così, il terzo 'studio-progetto', seppure sempre in bianco e nero ma con qualche tocco di colore (un po' ...ribaldo invero, costruito cioè, pure se con qualità): studio-progetto su fotomontaggi "creativi' giocati e attuati fra realtà e immaginazione e poi resi sapientemente in foto. Un'ora comunque di grande talento fotografico, pure considerando che il bianco e nero è un'artefazione, e oggetto sempre di elaborata post-produzione al fine di creare un maggior coinvolgimento emotivo, di fatto però considerando che nella realtà anche "una notte buia e tempestosa" (copyright Schulz, Peanuts), è colorata, punto su cui Alicja ha convenuto, simpaticamente chiedendoci se allora volessimo vedere del colore. Che abbiamo apprezzato poi per un'altra ora, ... ammiratissimi: paesaggi dei dintorni di casa sua in Polonia, particolari naturali impressionanti, campagne, boschi, nebbie, piccoli animali, rii e contrade... il tutto ricco di cromatismi sorprendenti; inverno, primavera ed estate rappresentati in modo talora sublime...una gioia per gli occhi insomma. Grande fotografia nel complesso, che per chi non ha partecipato (eravamo in pochissimi purtroppo, 15 rispetto ai soliti 30/40) ritengo sia stata un'occasione mancata.
Claudio Fantuzzi, Firenze, 29 Aprile 2022

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 13 ... Next >>

Powered by CuteNews

La Penna del Giornalista - Considerazioni sull’attività del Fotoclub

PROGRAMMA OTTOBRE 2022
Tutti i Lunedì ore 21,15
• 3 ottobre 2022 Continua la visione e la scelta delle foto per preparare la sezione di foto da presentare ai circoli esteri gemellati con noi.
• 10 ottobre 2022 Concorso interno LA FOTO DELL'ANNO. Tema obbligato: OMBRE. I primi 10 classificati vincono il diritto di partecipare alla finale per la foto dell'anno 2022. (inviare n. 3 foto, mai viste, a testa).
• 17 ottobre 2022 VIENI CON LE TUE FOTO. Serata per conoscerci fotograficamente. Il socio GIOVANNI MOREA ci mostrerà la sua recente produzione.
• 24 ottobre 2022 Discussione libera e cordiale, fra i soci del Fotoclub Firenze, per ascoltare il parere dei colleghi sulle proprie foto. Ognuno può mostrare al massimo otto foto.
• 31 ottobre 2022 VIENI CON LE TUE FOTO. Serata per conoscerci fotograficamente. Il socio ROBERTO BELLESI ci mostrerà la sua recente produzione.
Anteprima prossimi mesi.
• 7 novembre 2022 conferenza internazionale con il club scozzese aberdarecameraclub da confermare
• 14 novembre 2022 Concorso interno LA FOTO DELL'ANNO 2022. Tema obbligato: RIFLESSI. I primi 10 classificati vincono il diritto di partecipare alla finale per la foto dell'anno.
• 21 novembre 2022 Libero
• 28 novembre 2022 VIENI CON LE TUE FOTO. Serata per conoscerci fotograficamente. Il socio SHEILA FORD ci mostrerà la sua recente produzione.

LE FOTO DEL MESE - OTTOBRE 2022 - PRIMA QUINDICINA

  Foto di Piero Taddei

Come sempre le foto dei soci del Fotoclub Firenze sono ottime, anche in questo caso c’ è poco da dire, ottima l’ esposizione, giustamente sfocato lo sfondo per mettere in risalto la modella, interessante il ciuffo ribelle sulla sinistra e il sorriso. Unica cosa, naturalmente per gusto mio avrei messo la modella più a destra del fotogramma visto che lo sfondo è sfocato e quindi presumo che non era interesse dell’ autore mostrare il paesaggio. Quindi non mi resta che fare i complimenti all’ autore.

Stefano Lampredi

Vita del Club

PROGRAMMA   N. 19/2022

Anno fotografico da settembre 2022 a giugno 2023.

Tutti i Lunedì ore 21,15

•    3 ottobre 2022 Continua la visione e la scelta delle foto per preparare la sezione di foto da presentare ai circoli esteri gemellati con noi.

•    10 ottobre 2022 Concorso interno LA FOTO DELL'ANNO. Tema obbligato: OMBRE. I primi 10 classificati vincono il diritto di partecipare alla finale per la foto dell'anno 2022. (inviare n. 3 foto, mai viste, a testa).

•    17 ottobre 2022 VIENI CON LE TUE FOTO. Serata per conoscerci fotograficamente. Il socio GIOVANNI MOREA ci mostrerà la sua recente produzione.

•    24 ottobre 2022 Discussione libera e cordiale, fra i soci del Fotoclub Firenze, per ascoltare il parere dei colleghi sulle proprie foto. Ognuno può mostrare al massimo otto foto.

•    31 ottobre 2022 VIENI CON LE TUE FOTO. Serata per conoscerci fotograficamente. Il socio ROBERTO BELLESI ci mostrerà la sua recente produzione.

Anteprima prossimi mesi.

•    7 novembre 2022 conferenza internazionale con il club scozzese aberdarecameraclub da confermare

•    14 novembre 2022 Concorso interno LA FOTO DELL'ANNO 2022. Tema obbligato: RIFLESSI. I primi 10 classificati vincono il diritto di partecipare alla finale per la foto dell'anno.

•    21 novembre 2022 Libero

•    28 novembre 2022 VIENI CON LE TUE FOTO. Serata per conoscerci fotograficamente. Il socio SHEILA FORD ci mostrerà la sua recente produzione.


Relazioni Internazionali e Nazionali

Complice la pandemia di Covid-19 che ha intensificato le riunioni on line nel corso dell’ultimo anno il Fotoclub ha stretto collegamenti on line, con reciproci scambi di foto, con vari club fotografici dalla Turchia, alla Francia, allo Stato del Bahrain per finire in Scozia e nel l’Hampshire Inghilterra. Inoltre ci siamo anche relazionati con due attivissimi fotoclub nazionali di Reggio Calabria e di Crotone.

TEAM

PRESIDENTE

Massimo Castellani


VICE PRESIDENTE

Stefano Bianchi


SEGRETARIO

Gianluca Antonucci


TESORIERE

Roberto Bellesi

Approvato il Nuovo Statuto del Fotoclub Firenze. Questa la composizione del nuovo Consiglio Direttivo che sarà in carica fino al 31/12/2022.


CONSIGLIERI

Alessandro Cencetti

Sheila Ford

Stefano Lampredi

Piero Taddei

CORSI DI FOTOGRAFIA

Corso Foto Download 2a lezione

CONTATTI                                                                                                                   

FOTOCLUB FIRENZE

c/o Circolo A.P.S- Isola di Santa Croce Via dei Malcontenti, 12 Firenze

Per pagamenti verso il Fotoclub 

IBAN: IT63K3608105138227891427894

Intestato a Massimo Castellani  Poste Italiane

Specificare la causale

Cliccare sull’immagine per ingrandire e ancora per ritornare alla dimensione normale.

Naviga con le frecce DS e SN.

FOTOCLUB FIRENZE

c/o Circolo A.P.S- Isola di Santa Croce Via dei Malcontenti, 12 Firenze

© Fotoclub Firenze 2020 - 2022

Sito sviluppato con Sparkle®